Festa di Roma 2019, Capodanno ispirato alla Luna

Eventi 0 Comments

Arriva il Capodanno ispirato alla Luna. Per un giorno intero, dalle 21 del 31dicembre 2018 alle 21 del 1gennaio 2019, a Roma si festeggia l’arrivo del nuovo anno varcando confini geografici, culturali, sociali con più di 100 performance, 1000 artisti provenienti da 46 paesi dei 5 continenti del mondo. 24 ore di spettacolo a ingresso gratuito nel cuore della Città Eterna, nella grande area pedonalizzata tra Piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Circo Massimo, via Petroselli, Lungotevere Aventino, Lungotevere dei Pierleoni e Isola Tiberina, che si trasforma in un emozionante paesaggio da sogno con spettacoli, performance, installazioni, musica, proiezioni e molto altro, ispirati da un tema comune, la Luna cui si rende omaggio in occasione dei 50 anni dal primo sbarco.

E la festa si estende anche alle Biblioteche Cornelia, Laurentina, Goffredo Mameli e Vaccheria Nardi. Una lunga festa, pubblica e gratuita e per tutte le età, che vede la partecipazione in prima persona di tutti coloro che hanno risposto alle diverse call lanciate per alcuni degli eventi in programma. Una festa cosmica, nel vero senso della parola, che porta Roma non solo al centro del mondo, ma direttamente sulla Luna, alla scoperta di un nuovo modo di vivere la propria città e di stare con gli altri.

31dicembre dalle 21.00 al CIRCO MASSIMO

La Festa di Roma 2019 prende il via il 31 dicembre al Circo Massimo, trasformato per l’occasione in una grande piazza in cui attendere l’arrivo del nuovo anno, un emozionante viaggio ispirato alla Luna da vivere insieme immersi in uno spettacolo di luci, suoni, performance acrobatiche, immagini e fuochi d’artificio.

Presentazione serata 21.00 con Francesca Romana D’Andrea di Dimensione Suono Roma e Beppe De Marco di Radio Dimensione Suono. >Intro di Kitonb Project 21.10 Un light show musicale della grande compagnia romana di teatro aereo urbano che vanta meritati successi internazionali e che torna a esibirsi nella sua città dopo oltre 10 anni. Piccola Orchestra di Tor Pignattara | Concerto 21.30 18 ragazzi under 20 i cui genitori provengono da 14 diversi Paesi del mondo (Italia, Polonia, Egitto, Senegal, Eritrea, Tunisia, Nigeria, Cuba, Argentina, Colombia, Filippine, Bangladesh, Cina, Guatemala), per un’unica grande orchestra di “nuovi italiani” diretta da Pino Pecorelli.

Kitonb | Ode alla luna 22.00 Una performance-installazione dedicata all’anniversario del viaggio dell’uomo sul satellite terrestre che coinvolge interamente l’area trasfigurando il cratere naturale di Circo Massimo nella metafora del cratere su cui atterrarono Armstrong e Aldrin. Luce e musica diventano un unico respiro, una vera e propria danza, che coinvolgendo le preesistenze archeologiche creano una connessione tra il passato e il futuro.

VINICIO CAPOSSELA | In difesa della luna 22.15

Breve viaggio di andata e ritorno dal Circo Massimo alla luna in tributo a Guido Ceronetti, ai lunatici, ai seleniti, agli allunanti. Con Vincenzo Vasi, campioni e diavolerie spaziali e Asso Stefana, chitarre serenanti Kitonb | Carillon, il volo del tempo 22.45 Un grande spettacolo di teatro urbano che si sviluppa tra la terra e il cielo, con un innovativo allestimento in cui spettacolari macchine sceniche in movimento, gigantesche scenografie volanti manovrate da autogrù idrauliche e azioni coreografiche dei danzatori-acrobati creano uno spettacolo tridimensionale che coinvolge lo spettatore a 360°. Countdown e spettacolo pirotecnico dalle 23.50 A cura di Acea Energia sonorizzati da Martux a seguire Vj set con Dimensione Suono Roma Achille Lauro | Live 00.30 Segnali dalla nuova scena musicale romana con Boss Doms, Dj Pitch, Gow Tribes Vj set 01.30 A cura di Dimensione Suono Roma con Nicola Teknick Perilli (dj), Davide Bertòn (voice) e Gianluca Olivieri (vj)

1GENNAIO 2019

Le installazioni della notte. Una serie di installazioni si attivano a partire dalla mezzanotte lungo il percorso della Festa di Roma per costruire un ideale proseguimento tra la Festa al Circo Massimo e la giornata del 1 gennaio. I visitatori sono invitati a condividere mondi lunari, ad alzare gli occhi al cielo e a lasciarsi affascinare dalle immagini e dai giochi di luce. Lungotevere Aventino Le bandiere della luna Studio 54 00.00-21.00 10 stendardi realizzati e dipinti da altrettanti artisti che simboleggiano l’emblema della luna Italia (Teatro di Roma)

Santa Maria in Cosmedin Photon di Koros Design 00.00-21.00 Installazione luminosa dall’ingegnosa struttura geometrica che ricorda una stella cadente disegnata da un bambino e atterrata magicamente sulla sponda del Tevere Ungheria (Azienda Speciale Palaexpo)

Fantastic planet humanoid #4 down there 00.00-21.00 L’artista australiana Amanda Parer porta nelle strade i suoi giganti umanoidi luminosi Australia, in collaborazione con RGB Light (Teatro di Roma)

Giardino degli aranci Museum of the Moon di Luke Jerram 00.00-15.30 e 20.00-21.00 Un’installazione permanente con trama sonora del compositore Dan Jones, un’enorme luna gonfiabile, sospesa nel vuoto e illuminata dall’interno, che in 7 metri di diametro riproduce fedelmente la crosta lunare utilizzando le immagini in alta risoluzione realizzate dalla Nasa Inghilterra (Azienda Speciale Palaexpo)

Piazza di Sant’Anastasia Ephemeral di Quiet ensemble Fabio Di Salvo e Bernardo Vercelli 00.00-7.00 e 17.00-21.00 Un’installazione immersiva che conduce lo spettatore in uno spazio effimero in continua mutazione tra colori, arcobaleni stroboscopici, temporali e albe Italia (Fondazione Romaeuropa)

L’alba al Giardino degli Aranci It mooned 100 chitarre Dalle 7.00 Festeggiamo l’alba del nuovo anno al suono di 100 chitarre elettriche che eseguiranno in prima assoluta una composizione originale del Maestro Michele Tadini. Una grande e singolare formazione per questo risveglio elettrico della Capitale, guidata dai solisti del PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble e formata da chitarristi amatori chiamati a raccolta attraverso una call pubblica. (Fondazione Musica per Roma).

1GENNAIO La luna gira il mondo nelle Biblioteche di Roma

Dalle 10.00 alle 13.00 La Festa prosegue la mattina del 1° gennaio in quattro biblioteche dell’Istituzione Biblioteche di Roma con le comunità di cittadini stranieri provenienti da Africa, America Latina, Subcontinente Indiano, Medio Oriente e Paesi Arabi, un incontro all’insegna dell’arte, della cultura e della conoscenza reciproca.

Biblioteca Vaccheria Nardi Via Grotta di Gregna, 37

Racconti, note e sapori dall’Africa Una mattina dedicata al continente africano con: attività per bambini, danze tradizionali, letture animate, artigianato, workshop e degustazione di cucina africana, a cura dell’Associazione Donne Panafricane nella Diaspora; laboratorio per bambini e adulti sulle fiabe africane ed italiane a cura di Rosi Robertazzi; concerto del Coro degli Angeli Universitari; mostra African Mothers, fotografie di Mimmo Frassineti. > Biblioteca Laurentina Piazzale Elsa Morante Racconti, note e sapori dall’America Latina Incontriamo la cultura Latinoamericana con: laboratorio per bambini “Los Reyes Magos… caminan en la noche”; incontro LatinoAmerica Cultura y Fe per conoscere tre figure sacre della cultura latinoamericana; Jolgorio de Cajones dimostrazione di danza e musica a cura di Fernando Delgado e Robinson Moreno; spazio gastronomico con i cuochi di In cammino …catering migrante, a cura della Missione Latino Americana – ASCS Onlus – Humilitas

Biblioteca Goffredo Mameli Via del Pigneto, 22 Racconti note e sapori dal Subcontinente Indiano Alla scoperta del Subcontinente Indiano con: laboratorio per bambini di costruzione degli aquiloni a cura di Ejaz Ahmad; esibizione musicale di Rashmi Bhatt e Zakaria Kazi; laboratorio di tatuaggi all’henne e gastronomia indiana a cura di Happy party catering; concerto di Corolncanto, Voci femminili senza confini con canti della tradizione indiana; trio d’archi e laboratorio musicale per bambini “Strumenti Lab” a cura dell’Accademia di S. Cecilia; mostra “Street India”, fotografie di Gabriella Sanna. > Biblioteca Cornelia Via Cornelia, 45 Racconti note e sapori dal Medio Oriente e dai Paesi Arabi Laboratorio “Tappeti volanti. Letture e giochi intorno a Le mille e una notte” a cura di Cora Presezzi; workshop di danza classica persiana per bambini e adulti, a cura di Elnaz Yousefi; dimostrazione del calligrafo arabo Amjed Rifaie e mostra delle sue opere L’incanto del calamo”; dimostrazione di danza, canto e musica orientale di Saleh Tawil, oud e voce e Kareema Aicha danza e voce; Vetrina di libri persiani per bambini a cura di Valentina Edizioni; degustazione di cucina curda a cura della Taverna Curdo-Napoletana

Dalle prime ore del pomeriggio del 1° gennaio la kermesse si sposterà tra piazza dell’Emporio e Lungotevere dei Pierleoni. Una festa all’insegna della poesia e dello stupore, dove danze in assenza di gravità e musiche dal vivo di ogni genere accompagneranno la passeggiata visionaria costellata da installazioni site specific, opere di videomapping e disegni di luce.

Dalle 14.30 alle 15.15, ci si potrà imbattere nelle Marching Band (Amelia EarHawts & Cabin Krewe, Lambert High School, Georgia, Usa, Schurr High School, Spartanlegion, California, Usa, Thousand Oaks Band, California, Usa, VarsitySpiritAll-American Uda, Nda &Unitedspirit, Usa in collaborazione con Destination Events) E poi ancora ancora dalle 15.15 alle 17.00 si potrà assistere al Cammino Popolare di Virgilio Sieni, una marcia coreografica collettiva con i partecipanti della call “Cammino Popolare” accompagnata dal Coro di voci bianche Italia (Teatro dell’Opera di Roma) e alle esibizioni della Fanfaroma e della Titubanda marching band e a seguire (17.00-17.50; 19.25-19.40; 20.35-21.00) il Concerto Scuola Popolare di Musica di Testaccio (Fondazione Romaeuropa)

Alzando gli occhi al cielo (alle 17.50-18.30 e poi ancora alle 19.40-20.20) si potranno ammirare Flotados Davide Moreno e Cia e Cristian Calleja acrobati aerei con pianoforte (Teatro di Roma) e Il Gigante, danza verticale della Compagnia il Posto (17.35-17.50; 18.50-19.05; 20.20-20.35) (Fondazione Romaeuropa). Videomapping site specific L’ Installazione video sonora di VIDEOGEIST / Philipp Geist sarà visibile all’Isola Tiberina alle 17.15-17.35; 17.50-18.10; 18.30-18.50; 19.05-19.25 (Fondazione Romaeuropa) La luna bianca le danze aeree della Compagnia dei folli (17.50-18.05; 18.35-18.50)

Le Acrobazie aeree CirQ’ulation Locale di Moving Poles (15.00-15.10; 15.40-15.50; 16.40-16.50; 18.00-18.10; 19.20-19.30)(Teatro di Roma)

Kosmo Studio Production, lo Spettacolo aereo di teatro urbano di Grupo Puja alle 19.10-19.50 (Teatro di Roma)

Per gli amanti della #musica due Concerti della Scuola Popolare di Musica Testaccio Italian jazz swingers (16.30-17.00; 17.30-18.00; 18.30-19.00; 19.30-20.00) e Giulia Salsone Group (17.00-17.30; 18.00-18.30; 19.00-19.30; 20.00-21.00) (Fondazione Romaeuropa). E ancora “Sotto la luna: canti della vita delle donne”, il concerto itinerante di canti dal mondo del Coroincanto Vocifemminilisenzaconfini (16.30-17.00; 17.30-18.00; 18.30-19.00) (Biblioteche di Roma)

Il Coro di voci bianche, costituito dai partecipanti della call Canta con noi con la Scuola di Canto corale del Teatro dell’Opera si esibirà alle 15.20-15.50; 16.20-16.35 (Teatro dell’Opera di Roma). Dalle 20.00 alle 21 davanti al Tempio di Ercole di alteneranno i Cori di Hickory Ridge High School Choral Ensemble North Carolina, Usa Lambert High School Chorus, Georgia, Usa in collaborazione con Destination Events . Non mancheranno inoltre diversi interventi musicali della Scuola Popolare di Musica di Testaccio e della Youth Orchestra e della Piccola Orchestra di Tor Pignattara.

La musica dal mondo invaderà le strade di roma con i concerti organizzati in collaborazione con le Biblioteche di Roma Il mondo del raga di Sageer Khan e Rashmi Bhatt Concerto di musica sufi e folk del Rajastan (16.00-16.30; 17.50-18.20), il Concerto di musica arabo-indiana con il Duo Taj Mahal Rashmi Bhatt e Saleh Tawil (17.10-17.40; 18.30-19.00) e il concerto di percussioni africane e danze peruviane “Festeggiando sotto la luna dopo una giornata di lavoro nei campi” di Fernando Delgado e Robinson Moreno (15.30-15.50; 16.40-17.00) E ancora The Big Easy Jazz Ambassadors (19.00-20.00) Concerto in collaborazione con Destination Events Italia (Azienda Speciale Palaexpo)Giochi di luce ci accompagneranno per tutto il giorno lungo tutto il percorso: Fantastic Planet Humanoid #4 down there, i giganti umanoidi luminosi di @Amanda Parer (in collaborazione con RGB Light ) che dalle 00.00 alle 21.00 si aggireranno nelle strade della manifestazione; (Teatro di Roma) Les interventions mobile di Les Commandos Percu con i loro giochi pirotecnici (Teatro di Roma) (17.10-17.50; 18.25-18.55; 19.50-20.30) Gueule d’Ours è la parata di orsi luminosi e acrobati della Association Remue-Ménage (Teatro di Roma) (16.40-17.35; 18.30-19.25) Corpi Celesti è l’installazione luminosa che prevede la riproduzione in scaladei 9 pianeti che compongono il sistema solare visibile dalle 17.00 alle 21.00 (Teatro di Roma)

Ancora installazioni lungo il percorso con La transumante di Johann Le Guillerm dalle 15.45 alle 21.00 Installazione semovente/parata (Fondazione Romaeuropa) If invasioni dal futuro di Compagnia Lacasadargilla alle 17.00 e alle 21.00 (Teatro di Roma), le Chimere, 8 videoinstallazioni sonore a cura del Teatro di Roma e l’installazione audio video-interattiva La cupola geodetica FLxER e Ipologica “Onnpeople “ avvolgerà lo spettatore con opere multimediali, a partire dalle 10.00 fino alle 21.00 ogni 10 minuti. (Fondazione Romaeuropa) Riflessi di luna

Immersiva anche l’installazione sonora realizzata dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in collaborazione con il CRM – Centro Ricerche Musicali” Riflessi di luna” l’ambientazione acustica e visiva realizzata con i proiettori sonori, gli Olofoni (15.15-15.45; 16.00-16.30; 16.45-17.15; 17.30-18.00; 19.00-19.30; 20.30-21.00)

Lascia un commento